Succhi e profumi di donna

Il Comitato di Controllo del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale ha bloccato il manifesto pubblicitario “SanFruit Sant’Anna il gusto pieno della frutta”, applicando l’art. 10 riguardante “Convinzioni morali, civili, religiose e dignità della persona”.
Un semplice fondoschiena di donna in costume è stato ritenuto “offensivo” a ragione del fatto che il corpo della donna, sezionato in qualche sua parte erogena, ferisce la dignità della medesima con il ricorrere ad effetti perversi esclusivamente in nome del profitto commerciale.
sanfruit
Spero davvero che sia in corso altrettanta severità nei confronti di quegli spot televisivi in cui – con dubbia pertinenza al prodotto ma deciso estro imbonitore – il decoro delle donne viene protetto pubblicizzando assorbenti in grado di frenare liquami e odori che esse, lasciate alla loro natura, emanerebbero nei luoghi pubblici, come ad esempio ascensori o salotti, con il ben noto immancabile risultato di infestare odorato e tatto di pulitissimi maschi dalle insospettabili mutande e asciuttissimi sessi.
Anni fa, ho avuto modo di frequentare in veste di testimone di parte i ridicoli tribunali in cui si decide se sospendere o meno una determinata campagna indicata da qualcuno come infame; in varie gare di assegnazione di campagne di comunicazione, ho incontrato sempre in qualità di esperto vari giudici chiamati a fare da Presidenti; infine mi è accaduto anche di vagliare lo stile giuridico in qualche causa civile.
La povertà di spirito di questi giudici è tanto sconfortante quanto immensa la loro presunzione umana.

Commenti

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>